Crisi Covid-19, oltre 50 milioni da Regione Lombardia per indennizzare imprese e lavoratori autonomi.
CONTENUTI IN EVIDENZA
02 Dicembre 2020
  • Current
    A MARGINE DEL PRIMO DOPO GIUNTA, IL...    
    INTERVISTA ALL’ASSESSORE...    
   LAVORO    
   MILANO    
Vai alla sezione Video >> Vai alla sezione News >>

Home >> Sezione news >> News
Crisi Covid-19, oltre 50 milioni da Regione Lombardia per indennizzare imprese e lavoratori autonomi.
Gianmarco Senna (Lega): “Lo Stato ci ha abbandonato, dobbiamo fare da soli”
“Oltre 50 milioni di euro per sostenere piccole imprese e lavoratori autonomi in questa fase di emergenza. È solo l’ultima delle numerose misure che come Regione Lombardia abbiamo messo in campo a favore dei nostri cittadini, andando quindi a coprire le inefficienze di uno Stato centrale che ha abbandonato i lombardi”.
Così Gianmarco Senna (Lega), Presidente della IV Commissione Attività Produttive, Istruzione, Formazione e Occupazione di Regione Lombardia, che annuncia la nuova misura di sostegno per far fronte alla crisi economica.
“È stata approvata oggi la delibera che istituisce lo strumento ’Sì! Lombardia’, ovvero contributi a fondo perduto di 54,5 milioni di euro, di cui 40,5 milioni a favore delle microimprese e 14 milioni per i lavoratori autonomi con partita Iva individuale non iscritti al registro delle imprese operanti in Lombardia. Gli indennizzi andranno da mille a duemila euro per imprese, per la prima categoria, e saranno di mille euro per la seconda categoria. Un piccolo passo ma non indifferente, perché si somma alle svariate misure già messe in campo da Regione. E si tratta di misure concrete, soldi che arrivano, al contrario del totale abbandono da parte del governo centrale” sottolinea Senna.
“Ricordo infatti il maxi investimento da 3,5 miliardi di questa primavera – spiega Senna – un vero e proprio Piano Marshall di Regione Lombardia, che ha portato, tra le altre cose, all’apertura di circa 3.000 cantieri sul territorio regionale per opere individuate direttamente dai Comuni. Oltre ai finanziamenti di opere ferroviarie del valore di 458 milioni di euro,
interventi per il trasporto pubblico e l’intermodalità per 234 milioni di euro, 18 milioni per la navigabilità dei laghi, 115 milioni per la mobilità ciclabile. E su quest’ultima, va detto, che noi la facciamo in modo serio e concreto, non a spot come molte amministrazioni comunali di centrosinistra, a partire da quella di Milano”.
“E non dimentichiamo ben 2 miliardi e 170 milioni di euro per interventi stradali e di manutenzione” aggiunge l’esponente della Lega.
“Il sostegno di Regione Lombardia all’economia del territorio non è finita con il Piano Marshall, ed è andata avanti successivamente con i 125 milioni di euro per le politiche attive a favore dell’occupazione messi sempre a disposizione da Regione Lombardia per sostenere i lavoratori che perdono l’impiego e favorire il loro reinserimento nel mondo del lavoro. Così come i 26,5 milioni per la formazione professionale” continua Senna.
“La situazione è chiarissima: Regione Lombardia continua a varare misure di aiuto ai cittadini e al mondo produttivo. Dal governo nazionale sono solo capaci di non darci nulla e chiedere sempre, però, il pagamento delle tasse, fregandosene se siamo in piena crisi” conclude Senna.

Consigliere: Senna Gianmarco    
Rassegna Stampa
Leggi la rassegna per rimanere informato
per essere sempre informato >>
Area Trasparenza
Visualizza qui le spese del gruppo
visualizza il conto >>
Newsletter
 
Seleziona la tua provincia e inserisci la tua mail per ricevere la nostra newsletter.
Consiglieri Regionali
Informati sull’attività dei nostri consiglieri
 
  Mappa del sito  
Home page Video e Multimedia Rassegna Stampa Twitter www.radiopadania.org
News e Comunicati Consigleri Regionali Bandi e Concorsi www.leganord.org www.consiglio.regione.lombardia.it
Area Trasparenza Newsletter Facebook www.legalombarda.leganord.org www.regione.lombardia.it
Copyright © 2014 Gruppo Regionale Lega Nord Padania | Note Legali | Progetto realizzato da Mediadream Labs