Azienda Canali – chiusura dello stabilimento di Carate Brianza (MB) Audizione in Consiglio Regionale
CONTENUTI IN EVIDENZA
23 Novembre 2017
   SCAMBI LOMBARDIA - SVIZZERA    
   AUTONOMIA, INIZIATA LA TRATTATIVA    
   COOPERAZIONE CULTURALE FRA...    
   PALAZZO PIRELLI: "I...    
Vai alla sezione Video >> Vai alla sezione News >>

Home >> Sezione news >> News
Azienda Canali – chiusura dello stabilimento di Carate Brianza (MB) Audizione in Consiglio Regionale
Massimiliano Romeo e Andrea Villa: “Pochi spiragli dall’azienda sulla decisione di chiusura. Regione Lombardia farà in ogni caso la propria parte”
Si è svolta oggi nella IV Commissione Attività Produttive del Consiglio Regionale l’audizione con le parti sociali e la proprietà dell’Azienda Canali in merito alla chiusura del dito produttivo di Carate Brianza (MB). L’audizione era stata chiesta dal capogruppo regionale della Lega Nord, Massimiliano Romeo.
“Oggi la proprietà – spiega Romeo – ha ribadito la volontà di procedere alla chiusura dello stabilimento di Carate Brianza, sottolineando il fatto che si tratta di una decisione irrevocabile, dovuta al complessivo calo della produzione.” “Alla luce di queste affermazioni – prosegue il consigliere regionale – si intravvedono pochi spiragli per uscire da questa situazione. Mi auguro il tavolo già convocato presso il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), che si terrà martedì 14 novembre, possa sortire qualche ripensamento. Per quanto riguarda la Regione, l’ARIFL (Agenzia Regionale per l’Istruzione, la Formazione e il Lavoro) si è messa a disposizione per garantire tutti gli strumenti a disposizione di Palazzo Lombardia, dalle politiche passive per il lavoro (ammortizzatori sociali) a quelle attive per il lavoro (formazione e programmi di reinserimento occupazionale)”.
All’audizione era presente anche Andrea Villa, capogruppo della Lega Nord nel consiglio della Provincia di Monza e Brianza: “Mentre in Brianza assistiamo al dramma della disoccupazione, con la Canali che ha confermato la volontà di licenziare 134 persone perché la produzione è calata, da Bruxelles sembrano vivere su un altro pianeta. Oggi la Commissione europea ha detto che nell’eurozona la disoccupazione ha raggiunto "il livello più basso dal 2009", mentre il numero di occupati raggiunge "un picco record". Vadano a dirlo a chi perde il posto di lavoro, loro che di problemi non ne hanno. Anziché dare i numeri, chi ha in mano le redini dell’economia dia risposte concrete a chi chiede solo di condurre una vita serena e di arrivare alla fine del mese. La Regione Lombardia farà la sua parte, ma anche l’azienda deve fare la sua: non è possibile che non ci possano essere margini per rivedere la decisione e rilanciare un marchio storico così famoso ed apprezzato nel mondo”.

Consigliere: Romeo Massimiliano    
Rassegna Stampa
Leggi la rassegna per rimanere informato
per essere sempre informato >>
Area Trasparenza
Visualizza qui le spese del gruppo
visualizza il conto >>
Newsletter
 
Seleziona la tua provincia e inserisci la tua mail per ricevere la nostra newsletter.
Consiglieri Regionali
Informati sull’attività dei nostri consiglieri
 
  Mappa del sito  
Home page Video e Multimedia Rassegna Stampa Twitter www.radiopadania.org
News e Comunicati Consigleri Regionali Bandi e Concorsi www.leganord.org www.consiglio.regione.lombardia.it
Area Trasparenza Newsletter Facebook www.legalombarda.leganord.org www.regione.lombardia.it
Copyright © 2014 Gruppo Regionale Lega Nord Padania | Note Legali | Progetto realizzato da Mediadream Labs